VITAMINA D  molto più importante di quello che si pensa!

VITAMINA D molto più importante di quello che si pensa!

Per la perfetta efficienza dell’organismo e la sua capacità di resistere alle malattie, nell’alimentazione quotidiana non devono mancare le vitamine.

La vitamina D viene considerata da molti biochimici un ormone, questo perché svolge l’attività su organi e apparati  in modo simile ad un ormone.

 

Questa vitamina viene prodotta nella pelle!

Nelle cellule della nostra pelle si trova una sostanza colesterolica che già dal nostro risveglio aspetta  il sole e la luce. Appena compaiono i raggi ultravioletti si sviluppa  e si trasforma in vitamina D3 (colecalciferolo).  Subito dopo la sua formazione viene avvicinata da proteine trasportatrici che la conducono nel sangue, alle cellule o a specifici luoghi di deposito.

L’apporto di vitamina D è presente nell’organismo sotto due forme D3 e D2.

La prima viene sintetizzata attraverso la pelle, grazie all’esposizione dei raggi solari ed è presente in alcuni prodotti di origine animale.

La seconda invece è presente in alcuni alimenti di origine vegetale.

Vitamina D e Calcio un legame importante:

infatti se nelle pareti intestinali la quantità di calcio è sufficiente, la vitamina D fa in modo che le ossa possano  reintegrare le loro riserve di questo minerale essenziale per la loro salute nel tempo.  Se invece la nostra alimentazione è povera di calcio, esso verrà prelevato incessantemente dalle ossa per mantenere un adeguato livello nell’intestino.

Questo porta col tempo all’osteoporosi, che consiste nella rarefazione del tessuto osseo. Se oltre il calcio manca anche la vitamina D si può incorrere nella osteomalacia, cioè la decalcificazione e rammollimento delle ossa.   Infatti con la carenza di vitamina D non vengono assimilati né calcio, né fosforo in quantità sufficiente ed alle nostre ossa non viene garantita la necessaria robustezza.

I compiti della vitamina D nel nostro organismo:

  • le molecole di questa fantastica vitamina svolgono un compito importante, ossia quello di assorbire calcio dall’intestino ed introdurre Sali di calcio nelle ossa e nei denti.
  • la vitamina D mantiene solido e robusto il nostro scheletro.
  • nelle donne in menopausa si verifica un calo del tessuto osseo ed  è quindi essenziale che si garantiscano un sufficiente rifornimento di questa vitamina.

Quasi tutto il calcio viene utilizzato per le ossa e i denti, ma una piccola percentuale è indispensabile per la trasmissione degli impulsi nervosi  in tutte le cellule del sistema nervoso e del cervello.

Gli impulsi nervosi sono importanti  non solo per l’attività muscolare ma anche per il trasferimento di ormoni, dei fattori di crescita e neurotrasmettitori  che hanno la capacità di calmarci, renderci allegri ed ottimisti.

Però perché il Calcio si attivi deve essere presente la vitamina D.

Oltre a quanto detto sopra, questa vitamina sembra essere importante anche per la forza muscolare, in quanto svolge un’azione di collaborazione col ferro. Inoltre nel sangue assimila più rapidamente il piombo, che come sappiamo è una sostanza velenosa.

Ci sono alcuni segnali d’allarme per carenza di Vitamina D:

  • miopia
  • caduta dei denti, piorrea alveolare
  • astenia muscolare
  • ingrossamento delle articolazioni del ginocchio, del malleolo e della mano
  • unghie che si spezzano
  • disturbi nervosi, irritabilità
  • disturbi del sonno
  • pessimismo e stati depressivi
  • debolezza muscolare
  • dolori ossei
  • rachitismo
  • disturbi della crescita

Relazione tra la Vitamina D e il nostro sistema immunitario:

il sistema immunitario è molto complesso ed è composto da diverse tipologie di cellule predisposte ad uccidere qualsiasi anti-gene (virus, batteri, funghi) che attaccano il nostro corpo o colpire quelle cellule che diventano tumorali. La vitamina D ha il compito di coordinare che tutti i meccanismi di difesa funzionino correttamente. I linfociti ( che sono il cuore del nostro sistema immunitario) hanno al proprio interno un recettore (Dvr) al quale si lega la vitamina D, determinandone il comportamento, quindi la loro duplicazione. La carenza di questa vitamina-ormone causa un’ insufficiente risposta immunitaria verso le invasioni batteriche ed una risposta immunitaria eccessiva nei confronti delle nostre cellule (causando malattie autoimmuni) o verso le sostanze Not Self ossia non appartenenti all’organismo (allergie).

Questa vitamina è quindi importante per:

  • la formazione del tessuto osseo
  • avere denti sani e forti
  • il metabolismo del calcio
  • rilassatezza e ottimismo
  • attività muscolare
  • un cuore forte
  • il sistema immunitario
  • la produzione di ormoni
  • circolazione del sangue
  • disintossicazione dell’organismo dal piombo

Come abbiamo visto bassi livelli di vitamina D possono creare scompensi importanti.

Per assicurarsi di fare un po’ di scorta di vitamina D, basta prendere 15 minuti del sole estivo su viso, mani e braccia. In inverno se possibile prendere il sole almeno per 30 minuti.

Per onor di verità però va detto che la sola esposizione al sole per molte persone non basta.  Inoltre bisogna  prendere il sole senza protezione per non bloccare i raggi ultravioletti che attivano la vitamina, in tal modo però si può incorrere in altre problematiche…..

Se si vuole utilizzare un integratore, è prima necessario fare un esame del sangue per vedere il livello della vitamina D nell’organismo per non incorrere in un sovradosaggio che risulterebbe dannoso.

Non ho voluto parlare della corrispondenza tra vitamina D e cancro, ma per concludere vi lascio alla lettura di un articolo Tratto dal sito del centro tumori AIRC, medici e scienziati più competenti di me in materia.

Buona lettura !

 

“La vitamina D non serve solo a fissare il calcio nelle ossa, una funzione che pure è fondamentale per prevenire il rachitismo nei bambini e l’osteoporosi negli anziani. Nella sua forma attivata, la vitamina agisce in realtà come un ormone che regola vari organi e sistemi, tanto che la sua carenza è stata associata a diversi tipi di malattie, dal diabete all’infarto, dall’Alzheimer all’asma o alla sclerosi multipla.

Contro i tumori…..

In studi di laboratorio la vitamina D ha dimostrato di svolgere attività potenzialmente in grado di prevenire o rallentare lo sviluppo del cancro: infatti frena la crescita delle cellule, ne favorisce la differenziazione e la morte programmata (apoptosi), e riduce la formazione di nuovi vasi (angiogenesi).

I primi studi epidemiologici, dopo aver osservato un minor rischio di tumori diversi da quelli della pelle nelle popolazioni più esposte al sole rispetto a quelle che vivono in Paesi con minore irradiazione solare, avevano suggerito un ruolo protettivo della vitamina D. Ricerche successive, tuttavia, che hanno indagato direttamente i livelli di vitamina del sangue, hanno fornito risultati incerti.

Il grande studio europeo EPIC – alla cui realizzazione hanno partecipato diversi ricercatori sostenuti da AIRC – ha mostrato che le persone con i più alti livelli di questa vitamina nel sangue hanno un rischio di cancro al colon inferiore di circa il 40% rispetto a chi invece ne è carente. Un legame simile sembra esistere anche per altri tipi di tumori.”

 

Ulteriori informazioni circa la correlazione tra vitamina D e cancro le trovate cliccando sul link sotto che riposta all’articolo del dott. Filippo Ongaro.

https://www.filippo-ongaro.it/nutrienti-dati-sulla-vitamina-d/

Conclusione

Alla fine di questo articolo mi convinco sempre più che se ci fosse da parte della sanità una maggior informazione sull’argomento ed anche i medici generici inserissero nelle analisi di base che fanno anche il livello della vitamina D, ci sarebbero molti meno malati e la qualità di vita degli over 65 sarebbe migliore!  Oltre ad un enorme risparmio di costi a carico dello stato !!

La corretta informazione è alla base di una qualità di vita sana !

Se desideri avere informazioni sul nostro integratore di Vitamina D vai al link


[addtoany]

(fonti dell’articolo: “Vivere 120 anni di A.Panzironi” e “Sempre in forma con le Vitamine di K.Oberdeil”)

 

Gel Aloe Vera: utilizzarlo al meglio sfruttandone le proprietà!

Gel Aloe Vera: utilizzarlo al meglio sfruttandone le proprietà!

L’Aloe Vera è’ un fantastico integratore che può essere usato come gel, crema o succo. Come gel lo possiamo utilizzare per molti usi quotidiani come dall’elenco che vi riporto sotto in parte scritto da  Marta Albè, una giornalista e blogger che si occupa di prodotti green, il resto dalla mia esperienza nel suo utilizzo.

Come utilizzarlo al meglio:

 1. L’aloe può essere utilizzato come ingrediente di base per la preparazione di uno scrub per il corpo, con l’aggiunta di olio d’oliva, zucchero o sale.

2. Se il vostro problema è la forfora, coccolate il cuoio capelluto strofinandovi delicatamente del gel d’aloe e lasciandolo agire il più possibile prima dello shampoo. Vi aiuterà a contrastarne la formazione e a combattere il prurito.

3. Stendete abbondantemente del gel d’aloe sulla pelle dopo una giornata trascorsa sotto il sole, da beneficiando così del suo potere rinfrescante.

4. L’aloe è adatto da impiegare come maschera per il viso in caso di pelle arrossata. Stendetene il gel con le dita e risciacquate il tutto con acqua tiepida quando si sarà asciugato formando una sottile pellicola. Tamponate il viso delicatamente con un panno di cotone.

5. Se quando ritornate a casa alla sera vi ritrovate ad avere le mani screpolate a causa del freddo o del vento, applicate abbondante gel d’aloe sulle parti più ruvide delle vostre dita. Per un trattamento d’urto lasciate agire l’aloe sulle mani per tutta la notte indossando dei guanti di cotone.

6. Il gel d’aloe vera puro può sostituire benissimo la vostra abituale crema viso, soprattutto durante il periodo estivo, in quando anche col caldo non lascia nessun effetto unto. Potrete applicarlo anche più volte al giorno  a seconda delle necessità.

7. Provate ad impiegare il gel d’aloe come contorno occhi. Rimarrete stupite del suo effetto tensore sulle piccole rughe.

8. Avete terminato la vostra crema per il corpo abituale? Dopo la doccia utilizzate il gel d’aloe al suo posto, massaggiandolo sulla pelle finché non si sarà ben assorbito. Per renderlo profumato potrete addizionarlo con poche gocce del vostro olio essenziale preferito.

9. Il gel d’aloe è anche un ottimo gel per capelli, del tutto naturale che non causerà negli anni perdita di capelli.

10. Per la cura dei capelli stressati fare di un impacco pre-shampoo a base d’aloe, dopo aver inumidito i capelli, lasciarlo  agire per almeno mezz’ora.

11. Applicate del gel d’aloe sulle punture d’insetti per alleviare rossore e prurito.

12. E’ inoltre il prodotto ideale da utilizzare dopo la rasatura o la depilazione, per rimarginare eventuali microferite.

13. Applicato con costanza sulle cicatrici, il loro aspetto migliora e scompaiano più rapidamente.

14. In caso di macchie scure sulla pelle causate da un’eccessiva esposizione al sole, provate ad effettuare prolungati impacchi di gel d’aloe sulle zone interessate, questi inestetismi cominceranno ad attenuarsi fino a scomparire.

 15. Provate a contrastare i dolori muscolari effettuando dei massaggi con del gel d’aloe vera, che gode, tra le altre, di proprietà antinfiammatorie e calmanti.

16. A fine giornata massaggiate i piedi stanchi con una piccola quantità di gel d’aloe a cui avrete aggiunto al momento alcune gocce di olio essenziale alla lavanda.

17. Se soffrite di mal di testa, tenete a portata di mano un barattolino di gel d’aloe che avrete addizionato con poche gocce dio olio essenziale di menta ed applicatelo al bisogno con movimenti circolari sulla nuca e sulle tempie.

18. Alcune gocce di gel d’aloe rappresentano la soluzione ideale da applicare affinché gli antipatici  brufoletti scompaiano più rapidamente

19. Si può aggiungere un po’ di gel d’aloe all’interno nel mascara quando comincia a seccarsi. Vedrete che fantastico effetto.

Conclusione

Bene, oggi abbiamo visto questi molti consigli per utilizzare il Gel di Aloe Vera al meglio!  Se l’articolo ti è piaciuto, hai domande in merito o semplicemente conosci altri metodi di utilizzo non esitare a lasciare un commento. Saremo lieti di risponderti, a presto!

Se desideri acquistare il gel di cui hai letto, segui questo link il nostro prodotto è Biologico

[addtoany]

L’ortica un’ottima alleata della donna ma non solo

L’ortica un’ottima alleata della donna ma non solo

L’ortica è una pianta poco utilizzata ma conosciuta per le sue punte pungenti!  molti però non conoscono le sue fantastiche proprietà e come sia un’ottima alleata per le donne in qualunque fase della vita. Essa è una delle migliori piante medicinali che abbiamo.

Ortica le sue sconosciute proprietà

Introduzione

Un buon aiuto lo da in caso di mestruazioni abbondanti, inoltre l’ortica ha proprietà galattogene, cioè aumenta la secrezione del latte materno in fase di allattamento.

É consigliata in età fertile per la sua azione anti anemica e in menopausa perché è un’ottima fonte di calcio insieme a semi di sesamo, mandorle e broccoli.

E’ depurativa:

Come molte piante che abbondano all’inizio della primavera anche l’ortica ha proprietà depurative elevate, sia del sangue che dei reni, è antiossidante e fortemente alcalinizzante, in grado di facilitare l’eliminazione dei residui acidi dall’organismo (che sappiamo quanto siano dannosi!!)

Dona vitalità:

Questa fantastica pianta è estremamente utile per prendersi cura del proprio corpo dopo il lungo inverno e prepararlo al meglio ad una rinnovata vitalità.

E’ diuretica:

L’azione diuretica dell’ortica, oltre che depurare, aiuta nei casi di calcoli renali, renella, cistite, gotta e artrite.

Aiuta nella guarigione dalle infezioni alle vie urinarie.

Ricca di ferro ma non solo:

Grazie al suo alto contenuto di clorofilla e di minerali, in particolare ferro (in sinergia con l’acido folico anch’esso contenuto nella pianta), calcio, fosforo, silicio, potassio, magnesio e manganese, l’ortica è un efficace antianemico, re mineralizzante e ricostituente, grazie anche al buon contenuto di vitamine A, C e K.

Ha inoltre proprietà vasocostrittrici ed emostatiche, indicato quindi l’utilizzo in caso di mestruazioni abbondanti e perdite di sangue dal naso.

É anche un ottimo regolarizzatore intestinale grazie all’azione dei tannini e delle mucillagini presenti nella pianta che la rendono utile sia in casi di diarrea che di stipsi.

Anche in campo cosmetico gli impieghi sono molti, viene usata soprattutto per purificare la pelle, aiuta in caso di eczemi e combatte la forfora rinforzando il cuoio capelluto.

Consigli sul suo utilizzo:

Fare un infuso di ortica è semplice, usate un cucchiaio abbondate di foglie sminuzzate in una tazza di acqua bollente, lasciandole in infusione 10-15 minuti.

Per fare una cura depurativa e/o re mineralizzante bevetene 4-5 tazze al giorno da sorseggiare lentamente, possibilmente lontano dai pasti per 20 giorni consecutivi, poi fermatevi per 10 giorni e riprendete altri 20 giorni.

Potete trovare le foglie di ortica essiccate nel sito alla categoria piante officinali al seguente link

Potete trovare una tisana utile per il periodo dell’allattamento al seguente link

Conclusione

Spero che l’articolo ti sia stato utile e possa avere ampliato la conoscenza di un’altra pianta officinale.

Se l’articolo ti è piaciuto, hai domande in merito o semplicemente conosci altri metodi di utilizzo non esitare a lasciare un commento. Saremo lieti di risponderti, a presto!

[addtoany]

Sapevi che il magnesio è un minerale ESSENZIALE?

Sapevi che il magnesio è un minerale ESSENZIALE?

Il magnesio è uno dei minerali fondamentali per la nostra salute è un regolatore del nostro benessere quotidiano perché il suo consumo regolare mantiene vitalità e benessere.

In questo articolo vi mostreremo le sue diverse proprietà e la sua importanza per la salute.

Passiamo ora a vedere i suoi benefici:

Il consumo costante di magnesio favorisce il ripristino della sfera emotiva favorendo la distensione del sistema nervoso, i processi digestivi gastro-intestinali, è un valido aiuto per l’attività delle cellule e la produzione di energia.

Aiuta la regolarizzazione dei ritmi cardiaci, la pulizia coronarica, in particolare dai depositi di calcio.

Il Magnesio attiva molte reazioni biochimiche fondamentali alla nostra salute perciò è essenziale che si conoscano le sue proprietà e quali sono i sintomi che ci indicano la sua carenza nell’organismo.

La scienza e la medicina negli ultimi anni lo hanno molto rivalutato, è quindi importante capirne la sua funzionalità.

Di seguito un elenco molto interessante:

  • è coinvolto in circa 300 processi metabolici e insieme al calcio coopera alla formazione delle ossa e dei denti
  • è responsabile della formazione dello smalto dei denti
  • aumenta la funzionalità del sistema immunitario
  • trasmette gli impulsi nervosi
  • come il bicarbonato di sodio, è un efficace disintossicante nei confronti delle radiazioni
  • normalizza le funzioni muscolari e il ritmo cardiaco grazie alla sua funzione rilassante e distensiva,
  • è disintossicante e regola le funzioni intestinali
  • è un alcalinizzante aiuta l’organismo ad eliminare l’acidità del corpo prodotta da un’alimentazione scorretta

La sua assunzione giornaliera produce benefici completi non solamente nel breve termine, ma anche nel tempo poiché previene numerose malattie.

Lo sai quali sono i sintomi di una carenza di magnesio?

La carenza da magnesio è purtroppo molto diffusa ed in particolar modo tra le donne, nonostante siano le più bisognose. I sintomi da carenza possono essere:

  • Sindrome pre-mestruale
  • Crampi muscolari
  • Mal di testa
  • Stanchezza
  • Irritabilità
  • Dolori osteoarticolari
  • Disturbi del ritmo cardiaco

Da cosa può essere causata la sua carenza?

La causa primaria della sua carenza è l’alimentazione disordinata, ma spesso anche se l’alimentazione è corretta, l’assunzione costante di cibi raffinati (non integrali) impedisce l’apporto di minerali essenziali, nonché la cottura dei cibi che può arrivare a far eliminare  circa il 70% del magnesio presente nell’alimento. Altri fattori sono lo stress e l’assunzione di determinati farmaci come ad esempio i diuretici.

Esistono inoltre una serie di stati fisiologici che portano all’eliminazione di magnesio come vi riporto nell’elenco:

  • Periodo premestruale
  • Assunzione prolungata di farmaci
  • Alcolismo
  • Ipertensione
  • Stati cronici di diarrea
  • Assunzione eccessiva di calcio
  • Operazioni chirurgiche
  • Allattamento
  • Esercizio fisico intenso
  • Età avanzata

Relazione tra magnesio e calcio un equilibrio importante, sai cosa può causare uno squilibrio fra questi due minerali?

Il magnesio ed il calcio sono opposti fra loro ma indispensabili l’uno per l’altro.  Il calcio contrae i muscoli, il magnesio li distende e rilassa.

Conosciamo bene come la carenza di calcio possa causare osteoporosi , un grosso problema soprattutto negli anziani, ma ciò che ancora molti non sanno è che il calcio, per esser fissato nelle ossa necessita dell’azione del magnesio. Questo spiega perché in molte persone, nonostante consumino cibi ricchi di calcio, si manifestino sintomi da carenza. Il calcio è preferibile assumerlo da fonti vegetali e cereali integrali questo perché sono più assimilabili dal nostro organismo rispetto ai derivati animali come i latticini.

Il magnesio potenzia l’azione del calcio, aiutandolo a fissarsi nelle ossa ed impedendo che quest’ultimo si depositi altrove.

Nel caso ci sia squilibrio fra calcio e magnesio, possiamo vedere come un’alta concentrazione di calcio è da ostacolo all’assorbimento del magnesio e se non vi è magnesio a sufficienza, il calcio non viene utilizzato correttamente nel nostro organismo, andandosi così a depositare nei muscoli dando origine ai crampi muscolari, nelle articolazioni causando l’artrite, nei reni dove può originare calcoli, nelle arterie provocando l’insorgere di placche dalle quali, possono manifestarsi malattie cardiache.

Conclusione

Queste informazioni sulle proprietà e gli usi del magnesio spero vi siano utili e se l’articolo ti è piaciuto, hai domande in merito o se conosci altri informazioni non esitare a lasciare un commento. Saremo lieti di risponderti, a presto!

[addtoany]

Pin It on Pinterest